Bootstrap Slider

Seguici su:

Seguici su Facebook

Soknopaiou Nesos - Il sito archeologico


Il video, che presenta alcuni monumenti di Soknopaiou Nesos in ricostruzione virtuale 3D, è frutto della collaborazione di archeologi, topografi ed esperti in modellazione 3D. La ricostruzione del tempio può essere considerata scientificamente attendibile poiché deriva dalla elaborazione dei dati raccolti nel corso degli scavi archeologici del Soknopaiou Nesos Project e dallo studio dei monumenti stessi, in particolare del tempio ST 20 e del contra-temple ST 203, portato alla luce solo nel 2016. Il rendering del dromos include alcuni monumenti ancora esistenti, altri ricostruiti sulla base di tracce visibili, altri ancora su confronti con analoghi monumenti presenti in siti del Fayyum. Le case, invece, non sono state ricostruite una ad una sulla base delle singole planimetrie e sono quindi considerabili come un rendering di paesaggio verosimile. Il lavoro di ricostruzione 3D proseguirà anche in futuro per poter raggiungere una sempre più precisa restituzione dell’aspetto spaziale dei singoli edifici e del contesto urbano generale.

The video, presenting some of the monuments of Soknopaiou Nesos in 3D virtual reconstruction, is the result of the collaboration of archaeologists, topographers, and 3D modeling experts. The temple reconstruction can be considered scientifically reliable being the result of the elaboration of the data collected during the archaeological excavations of the Soknopaiou Nesos Project and the study of the monuments themselves, in particular temple ST 20 and the contra-temple ST 203, which has been brought to light only in 2016. The rendering of the dromos includes some monuments still in situ, others rebuilt on the basis of visible traces, others based on comparisons with similar monuments present in Fayyum sites. The houses, however, have not been reconstructed one by one on the basis of their individual planimetry and are, therefore, to be considered as a plausible landscaping rendering. The 3D reconstruction work will continue in the future in order to achieve a more precise view of the spatial appearance of individual buildings and of the general urban context.